14 mar 2018

Erasmus per giovani imprenditori

Un'occasione importante per i giovani agricoltori italiani e la Cia รจ l'unica organizzazione agricola italiana accreditata dall'Unione europea a svolgere la mediazione.

 Allargare al di fuori dell'Europa l'Erasmus per giovani imprenditori (Eye). La Commissione europea sta avviando un progetto pilota per consentire l'estensione geografica dell'attuale programma formativo dedicato alle nuove generazioni. I partecipanti avranno così l'occasione di stabilire delle connessioni dirette con un network europeo e internazionale di pmi, ottenendo concrete possibilità di accesso a nuovi mercati oltreconfine. Anche per i giovani "curiosi" del mondo rurale, il viaggio con l'Erasmus per giovani imprenditori può rappresentare un'opportunità reale per il proprio futuro lavorativo e imprenditoriale. Come sempre, basterà essere in possesso di un'idea da sviluppare corredata da un business plan, essere nuovi imprenditori o possedere una partita iva da meno di tre anni. La novità è che ora si potrà scegliere di essere ospitati da imprese presenti anche in alcuni paesi al di fuori della Ue, in particolare: Stati Uniti ( New York e Pennsylvania), Israele, Asia (Singapore, Taiwan e Corea del Sud) oltre che nei 38 paesi che già partecipano al programma, ovvero i 28 stati membri della Ue e altri 10 Stati vicini all'Unione".

La Cia, unica organizzazione agricola italiana accreditata dall'Unione europea a svolgere la mediazione, mette in connessione i tanti giovani interessati a cogliere quest'occasione. Attraverso la partecipazione al programma la Cia "intende favorire e supportare il crescente interesse dei giovani per l'agricoltura, in particolare nella fase iniziale e di start-up imprenditoriale. Il programma erasmus può agevolare la creazione di opportunità occupazionali e di reddito in agricoltura per i giovani, favorendo anche il ricambio generazionale".