Mercoledì, 18 Marzo 2020 07:52

Cia Veneto mette a disposizione i propri agriturismi In evidenza

Gli agriturismi disponibili ad ospitare le persone bloccate in Veneto o in isolamento obbligatorio. È una delle proposte che Cia Agricoltori Italiani Veneto ha rivolto alla Regione, con una lettera inviata al presidente Luca Zaia e agli assessori all’Agricoltura Giuseppe Pan, al Turismo Federico Caner e alla Protezione Civile Giampaolo Bottacin.

La Cia agricoltori italiani – spiega il presidente regionale Gianmichele Passarini – mette in campo il massimo sforzo per fronteggiare tale emergenza, nella consapevolezza che lavorando insieme potremo uscirne tutti più forti di prima. Ecco perché intendiamo dare la disponibilità dei nostri agriturismi, a ricevere le persone che per vari motivi sono bloccate nella nostra Regione o che - obbligate all’isolamento - possano usufruire delle nostre strutture, seguendo le norme e le prescrizioni per la sicurezza, in collaborazione con le autorità che gestiscono l’emergenza coronavirus».

Inoltre Cia Veneto, sul modello già attuato nelle varie regioni d’Italia intende mettere a disposizione le stesse aziende agrituristiche o quelle autorizzate alla vendita diretta (prodotti coltivati in proprio) per l’eventuale consegna a domicilio della spesa e/o anche di pasti preconfezionati.

«Per fare questo abbiamo chiesto al Governatore Luca Zaia di derogare la legge regionale sull’agriturismo - aggiunge Passarini – visto che ad oggi non prevede tali attività».

Infine Cia Veneto garantisce la disponibilità dei nostri associati, che sono muniti di attrezzature specifiche, per quello che riguarda la sanificazione delle strade. «Vogliamo solo capire a chi rivolgerci (il sindaco, la Regione, l’Asl, la Protezione Civile) e quali saranno i protocolli di utilizzo dei prodotti emanati dall’Istituto Superiore della Sanità di concerto con la Protezione Civile, per il coordinamento: prima cominciamo, meglio è».Gli agriturismi disponibili ad ospitare le persone bloccate in Veneto o in isolamento obbligatorio. È una delle proposte che Cia Agricoltori Italiani Veneto ha rivolto alla Regione, con una lettera inviata al presidente Luca Zaia e agli assessori all’Agricoltura Giuseppe Pan, al Turismo Federico Caner e alla Protezione Civile Giampaolo Bottacin.
La Cia agricoltori italiani – spiega il presidente regionale Gianmichele Passarini – mette in campo il massimo sforzo per fronteggiare tale emergenza, nella consapevolezza che lavorando insieme potremo uscirne tutti più forti di prima. Ecco perché intendiamo dare la disponibilità dei nostri agriturismi, a ricevere le persone che per vari motivi sono bloccate nella nostra Regione o che - obbligate all’isolamento - possano usufruire delle nostre strutture, seguendo le norme e le prescrizioni per la sicurezza, in collaborazione con le autorità che gestiscono l’emergenza coronavirus».
Inoltre Cia Veneto, sul modello già attuato nelle varie regioni d’Italia intende mettere a disposizione le stesse aziende agrituristiche o quelle autorizzate alla vendita diretta (prodotti coltivati in proprio) per l’eventuale consegna a domicilio della spesa e/o anche di pasti preconfezionati.
«Per fare questo abbiamo chiesto al Governatore Luca Zaia di derogare la legge regionale sull’agriturismo - aggiunge Passarini – visto che ad oggi non prevede tali attività».
Infine Cia Veneto garantisce la disponibilità dei nostri associati, che sono muniti di attrezzature specifiche, per quello che riguarda la sanificazione delle strade. «Vogliamo solo capire a chi rivolgerci (il sindaco, la Regione, l’Asl, la Protezione Civile) e quali saranno i protocolli di utilizzo dei prodotti emanati dall’Istituto Superiore della Sanità di concerto con la Protezione Civile, per il coordinamento: prima cominciamo, meglio è».

Letto 79 volte
Meteo Veneto

turismo verde

Chi siamo

La Confederazione Italiana Agricoltori del Veneto è la struttura della Cia che opera nel territorio veneto. È un’organizzazione laica, autonoma dai partiti e dai governi, che lavora per il progresso dell'agricoltura e per la difesa dei redditi e la pari dignità degli agricoltori nella società, rappresentando oggi oltre 35.000 aziende.

Leggi tutto...

Notizie Europa

Feed non trovato